Shu ti aiuta a proteggere te e la tua attività
con la scienza della sanificazione dell'aria

Perché dovresti preoccuparti della qualità dell’aria nel tuo studio dentistico?

Gli studi odontoiatrici e gli ambulatori hanno problemi specifici di qualità dell’aria che possono esporre dentisti, igienisti e pazienti a patogeni infettivi presenti nell’aria, come contaminanti biologici e virus, nonché altri inquinanti nocivi come sostanze chimiche, composti organici volatili (COV) e particelle ultrafini prodotte da strumenti ad alta velocità (frese, trapani). Questi contaminanti, irritanti e particelle indesiderate possono compromettere significativamente la salute e il benessere.

Secondo il Dental Research Journal e il Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti, la professione odontoiatrica è una delle occupazioni più pericolose per i dentisti stessi, gli igienisti dentali e i pazienti a causa dell’alto rischio di esposizione a infezioni come COVID-19 ed epatite B, sostanze tossiche e radiazioni.

Di seguito sono riportati alcuni dei possibili rischi per la qualità dell’aria che un dentista o un paziente può affrontare in un ambulatorio odontoiatrico:

dentista

  • infezioni virali da schizzi di liquido, goccioline o aerosol da strumenti di perforazione e pulizia ad alta velocità che possono trasportare materiale virale di virus come COVID-19, virus dell’immunodeficienza umana (HIV) ed epatite B
  • contaminanti biologici, come i batteri, che possono essere diffusi attraverso aerosol dentali dispersi nell’aria, strumenti e superfici sterilizzati in modo improprio, o dal contatto diretto e ravvicinato con un paziente con un’infezione batterica attiva, come la tubercolosi e la sifilide
  • allergie a sostanze presenti negli strumenti e nelle apparecchiature dentali, come il lattice nei guanti, i detergenti utilizzati per pulire le apparecchiature e le sostanze chimiche utilizzate per sviluppare i raggi X
  • i gas derivanti dall’uso del protossido di azoto 
  • prodotti chimici da disinfettanti e prodotti per la pulizia utilizzati per sterilizzare gli strumenti e l’ambiente dello studio dentistico
  • vapori di mercurio aerodispersi dalla rimozione e smaltimento di otturazioni in amalgama che possono causare danni respiratori e neurologici
  • infezioni virali da schizzi di liquido, goccioline o aerosol da strumenti di perforazione e pulizia ad alta velocità che possono trasportare materiale virale di virus come COVID-19, virus dell’immunodeficienza umana (HIV) ed epatite Bcontaminanti biologici, come i batteri, che possono essere diffusi attraverso aerosol dentali dispersi nell’aria, strumenti e superfici sterilizzati in modo improprio, o dal contatto diretto e ravvicinato con un paziente con un’infezione batterica attiva, come la tubercolosi e la sifilide
 

 gli svantaggi dei generatori di ozono

I sanificatori d’aria sono necessari per gli studi dentistici per una serie di motivi. Molti studi dentistici depurano l’aria come parte standard delle loro pratiche di controllo delle infezioni.

I sanificatori più utilizzati sono generatori di ozono che presentano un grave problema: l’ozono fa male al nostro organismo e quindi non può essere utilizzato in presenza di persone esponendoci al contagio.

Alte concentrazioni di ozono hanno la capacità di reagire con la materia organica, comprese le molecole nel nostro corpo. È per questo motivo che la molecola di ozono può avere conseguenze negative per l’organismo. La stessa proprietà chimica che permette ad alte concentrazioni di ozono di reagire con i patogeni lo rende anche dannoso per l’uomo.

Secondo il Ministero della salute l’ozono inalato può danneggiare i polmoni. Concentrazioni relativamente basse possono causare dolore al petto, tosse, mal di testa, mancanza di respiro e irritazione alla gola. Ti ricordiamo che l’EPA è l’Agenzia per l’ambiente e la salute (l’equivalente statunitense del nostro Ministero della Salute).

AMBULATORIO dentistico 1

L’ozono può anche peggiorare tutte le malattie respiratorie croniche, come l’asma, e ridurre la capacità del corpo di combattere le infezioni respiratorie. La sensibilità all’ozono varia da persona a persona, ma nel complesso è giusto dire che sia le persone sane che quelle con difficoltà respiratorie possono avere problemi respiratori dopo l’esposizione all’ozono.

L’ozono fa male quindi non solo a soggetti con problemi o patologie al sistema respiratorio, ma anche a soggetti perfettamente sani e in salute. Le lunghe esposizioni all’ozono possono causare danni rilevanti e il recupero dagli effetti negativi può diventare davvero lungo.

L’ozono può inoltre causare fenomeni di irritazione alle mucose oculari. Recenti studi hanno dimostrato che per esposizioni di alcune ore a livelli di ozono di 0,2 mg/m3 (media oraria) si sono verificate alterazioni della funzionalità respiratoria con fenomeni bronco-ostruttivi. (Fonte: Ministero della Salute).

Nei bambini i problemi sorgono anche a concentrazioni minori: sono sufficienti 0,12 mg/mc l’ora.

 

Sanificatori d’aria negli studi dentistici: l’importanza della sanificazione costante

Il sanificatore d’aria SHU utilizza la tecnologia di foto-ossidazione idrata avanzata (EHG) che non produce sostanze nocive per l’uomo e non genera ozono.

In questo modo SHU può essere utilizzato in presenza di persone e può effettuare una sanificazione costante proteggendoci in ogni istante dai patogeni e dalle sostanze tossiche.

Il sanificatore generatore di elettroni SHU contribuisce all’eliminazione di: Virus, Salmonella, HIV, Legionella, MRSA, Candida Albicans, Mycobacterium Tuberculosis, Epatite C e Norovirus, Pollini e allergeni che possono causare Asma.

BENEFICI e VANTAGGI di SHUshu

  • Abbattimento dei COV (Composti Organici Volatili): odori sgradevoli causati dai trattamenti odontoiatrici, prodotti di uso quotidiano settoriali come disinfettanti per superfici, materiali compositi, acrilati, resine, ecc.;
  • Eliminazione delle muffe
  • Controllo della carica batterica e virale con protezione ambientale e abbattimento del rischio di infezioni:
  • Soluzione economica e veloce dei problemi legati alla contaminazione da agenti esterni (cambio dell’aria con esposizione a inquinamento cittadino).
  • SHU mantiene la sanificazione costante: SHU prosegue la sua azione anche con il sopravvenire di nuovi agenti esterni o eventi contaminanti successivi;
  • Gli ambienti trattati con SHU hanno evidenziato una riduzione di zanzare e mosche (per riduzione degli odori)
  • Non si ha dispersione di materiali inquinanti o tossici
  • Il basso consumo energetico di SHU, contribuisce a un maggior rispetto della natura (meno di 10W)
  • Facilità di applicazione senza bisogno di un tecnico
  • Non necessita manutenzione

richiedi informazioni e prezzi senza impegno